Scarica dallo store del tuo smartphone un'App per visualizzare le tracce GPX.

Alcune App, come Komoot e Wikiloc, mettono a disposizione la funzione di navigatore della traccia (a pagamento).
Fai il download della traccia GPX
dell'itinerario che vuoi percorrere.
Carica sull'App la traccia* e segui il percorso, facendo sempre riferimento ai segnavia del CAI.
Prima di partire controlla sempre il meteo!
* le tracce GPX sono sviluppate a livello amatoriale e non sono testate.
chiudi info
chiudi info
close
ATTENZIONE: il trekking non è una passeggiata! Se non sei in grado di superare un passaggio, torna indietro!
Alcuni degli itinerari qui raccontati si svolgono in parte lungo sentieri di montagna dove sono presenti tratti attrezzati con infissi (funi corrimano e brevi scale) e tratti esposti senza protezioni di sicurezza. Questi possono diventare un serio pericolo se non affrontati con la giusta attrezzatura, consapevolezza e forma fisica.
ITINERARIUM® non ha alcuna responsabilità rispetto ai percorsi qui riportati, alla loro percorribilità, praticabilità e sicurezza. Chi percorre questi itinerari lo fa a proprio rischio e pericolo.

Escursione all'alpe Cortenero da Mondelli

Alpe Motto e Alpe Colla: gli alpeggi affacciati sul Monte Rosa

Val D'Ossola - Valle Anzasca

share pinterest share copy share https://www.itinerarium.it/escursioni/145/alpe-cortenero-da-mondelli
Link copiato negli appunti!
apri info
icona lunghezza Lunghezza:
8 Km
icona tempo Nostro tempo:
4h20' a piedi
icona dislivello totale Ascesa totale:
986 mt
icona dislivello Quote min e max:
1181mt - 2052mt
icona percorso andata e ritorno Tipo di percorso:
andata e ritorno
icona superficie Fondo:
sentiero
icona panorama Panorama prevalente:
boshi - alpeggi - montagne
icona copertura Copertura telefonica:
parziale
icona inverno percorso in inverno:
no
icona bicicletta percorso in bici:
no

L'itinerario ha inizio da Mondelli, piccola frazione del Comune di Ceppo Morelli, nella cui piazza sorge la "casa degli specchi": un'antica dimora signorile che, ispirata allo stile francese di Versaille, ha le pareti della sala da pranzo interamente rivestite di specchi.

Il sentiero si immette subito nei boschi di faggi, castagni e betulle, e sale costante concedendo ampi sguardi sulla catena del Monte Rosa, tanto che, nelle giornate più limpide, è possibile scorgere la Capanna Regina Margherita nei pressi della punta Gnifetti.

L’itinerario prosegue risalendo il versante del monte Marigal fino all'antico alpeggio Colla e prosegue poi lungo il sentiero che si snoda a mezza costa, tra rododendri e ginepri, fino a raggiungere l'alpe Cortenero: il secondo alpeggio più alto dell’Ossola, collocato a 2036 mt di quota. Questo antico alpeggio resta quasi celato alla vista. Il suo nome, infatti, deriva dal colore scuro della pietra locale, la stessa pietra utilizzata per costruire le case che si mimetizzano con il contesto.

Durante gli anni della Seconda Guerra Mondiale l’alpeggio venne abbandonato ed è stato grazie al Comune di Ceppo Morelli che, nel 2004, sono state restaurate 11 baite dei 32 edifici che componevano un tempo questo alpeggio d’alta quota, permettendo la conservazione dell’antica e spettacolare architettura dai tetti con volta a botte, realizzati con sola pietra e senza il sostegno delle travi di legno.

Una di queste baite è stata donata, nel 1981, dalla famiglia Longa al CAI di Macugnaga, che ne ha ricavato un piccolo bivacco dedicato alla memoria di Bartolomeo Longa.

Al centro dell'abitato si trovano due massi coppellati con successive incisioni di croci latine cristiane, a dimostrazione che l'abitato era popolato stabilmente già in epoca antica e sicuramente molto attivo nel 600 d.c.


Sei un PRODUTTORE LOCALE,
NOLEGGI ATTREZZATURE
o hai una STRUTTURA RICETTIVA?
Fai sapere agli escursionisti dove ti trovi e cosa fai!
Inviaci i tuoi dati e la tua posizione, inseriremo la tua attività su questo itinerario!
CONTATTACI
info@itinerarium.it
Zoom sull'itinerario zoom track
navigation
PORTAMI ALLA
PARTENZA (parcheggio)