close
Scarica dallo store del tuo smartphone un'App per visualizzare le tracce GPX.

Alcune App, come Komoot e Wikiloc, mettono a disposizione la funzione di navigatore della traccia (a pagamento).
Fai il download della traccia GPX
dell'itinerario che vuoi percorrere.
Carica sull'App la traccia* e segui il percorso, facendo sempre riferimento ai segnavia del CAI.
Prima di partire controlla sempre il meteo!
* le tracce GPX sono sviluppate a livello amatoriale e non sono testate.
chiudi info
chiudi info
close
ATTENZIONE: il trekking non è una passeggiata! Se non sei in grado di superare un passaggio, torna indietro!
Alcuni degli itinerari qui raccontati si svolgono in parte lungo sentieri di montagna dove sono presenti tratti attrezzati con infissi (funi corrimano e brevi scale) e tratti esposti senza protezioni di sicurezza. Questi possono diventare un serio pericolo se non affrontati con la giusta attrezzatura, consapevolezza e forma fisica.
ITINERARIUM® non ha alcuna responsabilità rispetto ai percorsi qui riportati, alla loro percorribilità, praticabilità e sicurezza. Chi percorre questi itinerari lo fa a proprio rischio e pericolo.

Passeggiata lungo il sentiero da Pontegrande a Anzino

IL SANTUARIO E LA PANORAMICA VIA CRUCIS

Val D'Ossola - Valle Anzasca

share pinterest share copy share https://www.itinerarium.it/escursioni/164/sentiero-pontegrande-anzino
Link copiato negli appunti!
apri info
icona lunghezza Lunghezza:
3.5 Km
icona tempo Nostro tempo:
1h15' a piedi
icona dislivello totale Ascesa totale:
220 mt
icona dislivello Quote min e max:
525 mt - 715 mt
icona percorso anello Tipo di percorso:
anello
icona superficie Fondo:
sentiero - asfalto
icona panorama Panorama prevalente:
borgo storico - boschi
icona copertura Copertura telefonica:
ottima
icona inverno Tracciato in inverno:
icona bicicletta Tracciato in bici:
no

L’itinerario collega i paesi di Pontegrande e Anzino, un tempo appartenenti a due feudi differenti.

Pontegrande, che deve il suo nome proprio al grande ponte a 5 arcate eretto nel 1858, è da sempre punto di riferimento per la Valle Anzasca e passaggio obbligato per raggiungere Macugnaga e la parete Est del Monte Rosa. In località Pioda, dove ha inizio l’itinerario, si trova la chiesa di S.S. Pietro e Paolo eretta nel 1670 su un enorme masso erratico trasportato dai ghiacciai e posto a picco sul fiume Anza. Il percorso prosegue lungo la strada principale di accesso al paese per poi immergersi nei boschi lungo la mulattiera che porta fino alla particolare e panoramica Via Crucis e alla chiesa di San Antonio da Padova del borgo di Anzino.

Anzino sorge ai piedi del Monte Scarpignano nella Valle Olocchia e nel periodo visconteo, quando la Valle Anzasca era suddivisa in “degagne” amministrate da consoli locali, apparteneva alla degagna di Civola (oggi San Carlo).


go to map
vai alla mappa
Lo shop di ITINERARIUM
Con i tuoi acquisti sostieni il progetto di ITINERARIUM, che continuerà a raccontare il nostro territorio, le sue bellezze, la sua storia e le sue curiosità, mettendo sempre liberamente a disposizione tutte le informazioni!
Zoom sull'itinerario zoom track
navigation
PORTAMI ALLA
PARTENZA (parcheggio)