Scarica dallo store del tuo smartphone un'App per visualizzare le tracce GPX.

Alcune App, come Komoot e Wikiloc, mettono a disposizione la funzione di navigatore della traccia (a pagamento).
Fai il download della traccia GPX
dell'itinerario che vuoi percorrere.
Carica sull'App la traccia* e segui il percorso, facendo sempre riferimento ai segnavia del CAI.
Prima di partire controlla sempre il meteo!
* le tracce GPX sono sviluppate a livello amatoriale e non sono testate.
chiudi info
chiudi info
close
ATTENZIONE: il trekking non è una passeggiata! Se non sei in grado di superare un passaggio, torna indietro!
Alcuni degli itinerari qui raccontati si svolgono in parte lungo sentieri di montagna dove sono presenti tratti attrezzati con infissi (funi corrimano e brevi scale) e tratti esposti senza protezioni di sicurezza. Questi possono diventare un serio pericolo se non affrontati con la giusta attrezzatura, consapevolezza e forma fisica.
ITINERARIUM non ha alcuna responsabilità rispetto ai percorsi qui riportati, alla loro percorribilità, praticabilità e sicurezza. Chi percorre questi itinerari lo fa a proprio rischio e pericolo.

Escursione al Lago di Antrona e Lago Campliccioli

CASCATA SAJONT E IL SENTIERO SUI VECCHI BINARI

Val D'Ossola - Valle Antrona

share pinterest share copy share https://www.itinerarium.it/escursioni/46/lago-di-antrona-e-lago-campliccioli
Link copiato negli appunti!
apri info
icona lunghezza Lunghezza:
9 Km
icona tempo Nostro tempo:
2h45' a piedi
icona dislivello totale Ascesa totale:
650 mt
icona dislivello Quote min e max:
1050 mt - 1415 mt
icona percorso anello Tipo di percorso:
anello
icona superficie Fondo:
sentiero
icona panorama Panorama prevalente:
lago - montagne
icona copertura Copertura telefonica:
parziale
icona inverno percorso in inverno:
no
icona bicicletta percorso in bici:
no

Il lago di Antrona si è formato il 27 Luglio 1642 a seguito di una frana che, fungendo da diga naturale, ha dato origine al lago, bloccando il torrente Troncone e distruggendo il vecchio paese di Antrona.

Costeggiando ad anello il lago è possibile ammirare la maestosa cascata del rio Sajont, una serie di scale e passerelle conducono dietro la cascata (l’acqua spesso bagna la passerella metallica rendendola scivolosa!).

Un sentiero nei boschi porta alla diga del lago Campliccioli, un bacino artificiale realizzato nel 1928 e prosegue costeggiando il lago, la cascata di Banella, proseguendo all’alpe Vassoncino, all’alpe Granariol, fino al ponte che attraversa il torrente Troncone. Si prosegue poi costeggiando i vecchi binari della ferrovia che sono del tipo “Decauville”. Un sistema di binari prefabbricati, più corti dello standard, con trenini a vagoni trainati manualmente o per mezzo di animali. La ferrovia venne realizzata per il trasporto dei materiali utili alla costruzione della diga.


navigation
PORTAMI ALLA
PARTENZA (parcheggio)