Scarica dallo store del tuo smartphone un'App per visualizzare le tracce GPX.

Alcune App, come Komoot e Wikiloc, mettono a disposizione la funzione di navigatore della traccia (a pagamento).
Fai il download della traccia GPX
dell'itinerario che vuoi percorrere.
Carica sull'App la traccia* e segui il percorso, facendo sempre riferimento ai segnavia del CAI.
Prima di partire controlla sempre il meteo!
* le tracce GPX sono sviluppate a livello amatoriale e non sono testate.
chiudi info
chiudi info
close
ATTENZIONE: il trekking non è una passeggiata! Se non sei in grado di superare un passaggio, torna indietro!
Alcuni degli itinerari qui raccontati si svolgono in parte lungo sentieri di montagna dove sono presenti tratti attrezzati con infissi (funi corrimano e brevi scale) e tratti esposti senza protezioni di sicurezza. Questi possono diventare un serio pericolo se non affrontati con la giusta attrezzatura, consapevolezza e forma fisica.
ITINERARIUM non ha alcuna responsabilità rispetto ai percorsi qui riportati, alla loro percorribilità, praticabilità e sicurezza. Chi percorre questi itinerari lo fa a proprio rischio e pericolo.

Passeggiata a Montecrestese e le sue Frazioni (anello alto)

CHIESA - LOMESE - VEGLIO - ALPE GROPPALLO - ALTOGGIO - NAVILEDO - ALTENO

Val D'Ossola - Valle Isorno/Valle Agarina

share pinterest share copy share https://www.itinerarium.it/escursioni/85/montecrestese-e-le-sue-frazioni-(anello-alto)
Link copiato negli appunti!
apri info
icona lunghezza Lunghezza:
7.9 Km
icona tempo Nostro tempo:
2h45' a piedi
icona dislivello totale Ascesa totale:
540 mt
icona dislivello Quote min e max:
410 mt - 830 mt
icona percorso anello Tipo di percorso:
anello
icona superficie Fondo:
mulattiera - sentiero - gradoni
icona panorama Panorama prevalente:
vigneti - borghi storici
icona copertura Copertura telefonica:
parziale
icona inverno percorso in inverno:
no
icona bicicletta percorso in bici:
no

Il nome Montecrestese significa “la Montagna formata da croppi emergenti come creste”, ossia un insieme di speroni rocciosi, dislocati su un vasto territorio, sul quale sorgo tanti piccoli borghi antichi dalle caratteristiche architetture in pietra. L’itinerario si muove alla scoperta delle frazioni più particolari, seguendo le antiche mulattiere che attraversano prati fioriti, boschi e vigneti, dove ancora oggi si coltiva il vitigno prünent, con la tradizionale tecnica “a topie”(pergole).
Da visitare lungo il percorso:
Chiesa con il secondo campanile più alto dell’Ossola che vanta un’altezza di 67,5 mt.
Lomese col suo piccolo castello disposto attorno ad una corte.
Chezzo le cui costruzioni sono caratterizzate dall’”astrigo” (sottofondo pozzolanico per pavimentazioni in mattoni) e dalle architettoniche scale esterne in pietra.
Veglio, il cui nome racchiude la sua storia: il paese che sorge sullo sperone roccioso che domina la valle del Toce e guarda, vigila, la valle Antigorio e la valle Divedro. Poco lontano dall’abitato sorgono i resti del castello di Veglio.
Altoggio con il suo particolare lavatoio tripartito, costituito da una fontana, un abbeveratoio e un lavatoio. Poco distante dall’abitato si trova il ponte del Diavolo, attraversa l’Isorno per collegarsi agli alpeggi di Navone e Larecchio.
Naviledo con la sua mulattiera che attraversa, con  passaggi voltati, alcune abitazioni.
Ogni frazione ha vari collegamenti con i borghi vicini, per questo è possibile fare agevolmente delle varianti all’itinerario.

 

Scopri l'itinerario

Montecrestese e le sue frazioni (anello basso)

Grande anello di Montecrestese e le sue frazioni


navigation
PORTAMI ALLA
PARTENZA (parcheggio)