Scarica dallo store del tuo smartphone un'App per visualizzare le tracce GPX.

Alcune App, come Komoot e Wikiloc, mettono a disposizione la funzione di navigatore della traccia (a pagamento).
Fai il download della traccia GPX
dell'itinerario che vuoi percorrere.
Carica sull'App la traccia* e segui il percorso, facendo sempre riferimento ai segnavia del CAI.
Prima di partire controlla sempre il meteo!
* le tracce GPX sono sviluppate a livello amatoriale e non sono testate.
chiudi info
chiudi info
close
ATTENZIONE: il trekking non è una passeggiata! Se non sei in grado di superare un passaggio, torna indietro!
Alcuni degli itinerari qui raccontati si svolgono in parte lungo sentieri di montagna dove sono presenti tratti attrezzati con infissi (funi corrimano e brevi scale) e tratti esposti senza protezioni di sicurezza. Questi possono diventare un serio pericolo se non affrontati con la giusta attrezzatura, consapevolezza e forma fisica.
ITINERARIUM non ha alcuna responsabilità rispetto ai percorsi qui riportati, alla loro percorribilità, praticabilità e sicurezza. Chi percorre questi itinerari lo fa a proprio rischio e pericolo.

Laghi di Sangiatto, Alpe Sangiatto, Monte del Sangiatto

COLOGNO - ALPE FONTANE - BOCCHETTA DI SCARPIA - CRAMPIOLO - CORTE D'ARDUI - ALPE DEVERO

Parco Naturale Alpe Veglia e Alpe Devero - Val D'Ossola

share pinterest share copy share https://www.itinerarium.it/escursioni/89/sangiatto-laghi-alpe-monte
Link copiato negli appunti!
apri info
icona lunghezza Lunghezza:
13 Km
icona tempo Nostro tempo:
5h15' a piedi
icona dislivello totale Ascesa totale:
1020 mt
icona dislivello Quote min e max:
1535 mt - 2375 mt
icona percorso anello Tipo di percorso:
anello
icona superficie Fondo:
sentiero - mulattiera
icona panorama Panorama prevalente:
laghi - boschi - montagne
icona copertura Copertura telefonica:
parziale
icona inverno percorso in inverno:
no
icona bicicletta percorso in bici:
no

L’itinerario si snoda tra antichi alpeggi, laghetti e praterie fino a raggiungere la cima del Monte Sangiatto con una spettacolare vista panoramica.
Il sentiero ha inizio da Cologno, sale a Cologno Dentro e all’alpeggio dell’Alpe Fontane fino a giungere ad un pianoro. Qui è necessario voltarsi indietro per ammirare il Pizzo Diei, la montagna dalla particolare sagoma che divide la Val Cairasca dalla Valle di Devero.
Giunti al lago del Sangiatto Superiore il sentiero prosegue verso la Bocchetta di Scarpia per poi raggiungere la vetta del Monte Sangiatto. Qui la vista è a 360°, dal sottostante lago di Agaro con la sua diga, al lago di Devero con tutta la catena montuosa che si staglia sullo sfondo, fino alla più vicina vetta del Monte Corbernas.
L’itinerario prevede di ridiscendere dal Monte e proseguire verso l’Alpe Sangiatto, dove si trovano i due laghi di Sangiatto e la torbiera, fino a raggiungere l’abitato di Crampiolo. Da qui è possibile rientrare a Cologno seguendo l’antica mulattiera medievale che permetteva i collegamenti con la Svizzera attraverso la bocchetta d’Arbola.
Gli alpeggi dell’Alpe Devero e gli alpeggi di Formazza sono gli unici luoghi in cui è possibile produrre l’antico formaggio Walser: il Bettelmatt. Un formaggio di eccellenza che, un tempo, veniva utilizzato come merce di scambio. Il Bettelmatt è un formaggio a pasta semi cotta che si ottiene esclusivamente dal latte di mucche di razza bruna italiana, nutrite su pascoli oltre i 1800 m s.l.m, durante il periodo estivo. Con l’arrivo dell’autunno, quando le forme hanno stagionato nelle cantine degli alpeggi per almeno 60 giorni, ha inizio la marchiatura. Un’operazione talmente importante, volta a garantire la genuinità e la rispondenza al disciplinare, che il marchio viene custodito tutto l’anno presso gli uffici dell’Unione Montana e consegnato solo il giorno dell’inizio della marchiatura all’esperto incaricato.


navigation
PORTAMI ALLA
PARTENZA (parcheggio)