close
Scarica dallo store del tuo smartphone un'App per visualizzare le tracce GPX.

Alcune App, come Komoot e Wikiloc, mettono a disposizione la funzione di navigatore della traccia (a pagamento).
Fai il download della traccia GPX
dell'itinerario che vuoi percorrere.
Carica sull'App la traccia* e segui il percorso, facendo sempre riferimento ai segnavia del CAI.
Prima di partire controlla sempre il meteo!
* le tracce GPX sono sviluppate a livello amatoriale e non sono testate.
chiudi info
chiudi info
close
ATTENZIONE: il trekking non è una passeggiata! Se non sei in grado di superare un passaggio, torna indietro!
Alcuni degli itinerari qui raccontati si svolgono in parte lungo sentieri di montagna dove sono presenti tratti attrezzati con infissi (funi corrimano e brevi scale) e tratti esposti senza protezioni di sicurezza. Questi possono diventare un serio pericolo se non affrontati con la giusta attrezzatura, consapevolezza e forma fisica.
ITINERARIUM non ha alcuna responsabilità rispetto ai percorsi qui riportati, alla loro percorribilità, praticabilità e sicurezza. Chi percorre questi itinerari lo fa a proprio rischio e pericolo.

Escursione a Cicogna, Pogallo e Alpe Leciuri

ALPE CASLU' - ALPE DEL BRACO - ALPE PRA - LA CASA DELL'ALPINO

Parco Nazionale Val Grande - Val D'Ossola

share pinterest share copy share https://www.itinerarium.it/escursioni/94/cicogna-pogallo-e-alpe-leciuri
Link copiato negli appunti!
apri info
icona lunghezza Lunghezza:
10 Km
icona tempo Nostro tempo:
4h45' a piedi
icona dislivello totale Ascesa totale:
900 mt
icona dislivello Quote min e max:
600 mt - 1320 mt
icona percorso anello Tipo di percorso:
anello
icona superficie Fondo:
sentiero-mulattiera
icona panorama Panorama prevalente:
boschi - montagne
icona copertura Copertura telefonica:
scarsa
icona inverno percorso in inverno:
no
icona bicicletta percorso in bici:
no

I boschi della Val Grande, alla fine dell’800, erano un’importante fonte di legname e Carlo Sutermeister, un ingegnere e imprenditore svizzero, con la sua attività di taglio legna, fu in grado di cambiare le sorti del piccolo paese di Pogallo, che con lui arrivò a contare quasi 100 abitanti. Il lungimirante Sutermeister, chiamato “il signore della valle”, realizzò le uniche urbanizzazioni di questi luoghi: fece costruire la mulattiera lastricata che conduce a Pogallo direttamente dall’abitato di Cicogna. La mulattiera, detta “strada Sutermeister”, si muove in leggera salita seguendo l’andamento sinuoso del torrente Pogallo. Inoltre, fece realizzare a Cossogno, all’inizio del secolo scorso, quella che fu molto probabilmente la prima centrale in Italia capace di portare elettricità a lunga distanza. Fu anche co-fondatore della Banca Popolare di Intra nonché il primo imprenditore italiano a offrire l’assicurazione sugli infortuni.
Questi stessi luoghi, così vivi e brulicanti di attività, divennero, in data 18 giugno 1944, il cupo scenario dell’uccisione di numerosi partigiani per mano delle truppe tedesche.
Lasciato Pogallo, il sentiero prosegue immerso nella faggeta e sale ripidissimo all’alpe Caslù, poi all’alpe del Braco fino a giungere all’alpe Leciuri, dove si apre una vista panoramica sul bacino del lago Maggiore, raggiungendo infine, l’alpe Prà e la Casa dell’Alpino.
L’itinerario si conclude con la discesa a Cicogna lungo una mulattiera lastricata, con una breve deviazione per ammirare il masso coppellato dell’Alpe Prà, il più antico segno delle civiltà che popolarono la Val Grande.


navigation
PORTAMI ALLA
PARTENZA (parcheggio)