Scarica dallo store del tuo smartphone un'App per visualizzare le tracce GPX.

Alcune App, come Komoot e Wikiloc, mettono a disposizione la funzione di navigatore della traccia (a pagamento).
Fai il download della traccia GPX
dell'itinerario che vuoi percorrere.
Carica sull'App la traccia* e segui il percorso, facendo sempre riferimento ai segnavia del CAI.
Prima di partire controlla sempre il meteo!
* le tracce GPX sono sviluppate a livello amatoriale e non sono testate.
chiudi info
chiudi info
close
ATTENZIONE: il trekking non è una passeggiata! Se non sei in grado di superare un passaggio, torna indietro!
Alcuni degli itinerari qui raccontati si svolgono in parte lungo sentieri di montagna dove sono presenti tratti attrezzati con infissi (funi corrimano e brevi scale) e tratti esposti senza protezioni di sicurezza. Questi possono diventare un serio pericolo se non affrontati con la giusta attrezzatura, consapevolezza e forma fisica.
ITINERARIUM non ha alcuna responsabilità rispetto ai percorsi qui riportati, alla loro percorribilità, praticabilità e sicurezza. Chi percorre questi itinerari lo fa a proprio rischio e pericolo.

Trontano: le vigne e i mulini (anello lungo)

UNA PASSEGGIATA TRA I VIGNETI DI PRUNENT

Parco Nazionale Val Grande - Val D'Ossola

share pinterest share copy share https://www.itinerarium.it/escursioni/99/trontano-le-vigne-e-i-mulini-(anello-lungo)
Link copiato negli appunti!
apri info
icona lunghezza Lunghezza:
8 Km
icona tempo Nostro tempo:
3h00' a piedi
icona dislivello totale Ascesa totale:
380 mt
icona dislivello Quote min e max:
360 mt - 600 mt
icona percorso anello Tipo di percorso:
anello
icona superficie Fondo:
mulattiera-sentiero
icona panorama Panorama prevalente:
boschi - vigne - architettura storica
icona copertura Copertura telefonica:
ottima
icona inverno percorso in inverno:
icona bicicletta percorso in bici:
no

L’itinerario porta alla scoperta del comune di Trontano, delle sue frazioni e delle sue peculiarità. Il percorso ha inizio tra le dolci colline terrazzate, che dal 1300 ad oggi sono coltivate a vite e qualcuno ancora mantiene l’antichissimo vitigno locale: il Prünent. Il sentiero si immerge poi nei boschi di castagno fino ad incontrare il Convento di Corcinesco, un luogo avvolto nel mistero e protagonista di molte leggende locali. Non è certa, infatti, la sua storia, che prende in esame diverse ipotesi: da castello a convento visitato da Fra Dolcino, fino a dimora delle streghe.
Il sentiero conduce poi ai mulini del rio Graglia, un tempo usati per la macina della segale, e prosegue verso il caratteristico abitato di Verigo.
Tutto l’itinerario è accompagnato e attraversato dalla Ferrovia Vigezzina – Centovallina, che collega Domodossola a Locarno. Il treno oggi è prettamente turistico e molto apprezzato per la fruizione del paesaggio e soprattutto per ammirare il foliage autunnale. La linea a scartamento ridotto, inaugurata nel 1923, fu voluta dall’allora sindaco di Locarno, Francesco Balli, e dai sindaci della Valle Vigezzo che, facendo seguito al fermento industriale dell’epoca, avevano il desiderio di portare anche in questi luoghi il progresso economico.
L’itinerario proposto tocca le stazioni di Creggio, Trontano e Verigo.


navigation
PORTAMI ALLA
PARTENZA (parcheggio)